George Orwell è stato uno dei maggiori scrittori inglesi del ‘900, conosciuto in tutto il mondo soprattutto grazie ai suoi due libri cult: La fattoria degli animali e 1984, pochi sanno però che oltre a essere un ecellente scrittore fu un  otimo poeta, un critco lettarrio un giornalista. Proprio da questa sua ultima attività prende spunto l’idea di questo libro che, per la prima volta porta in italia un Orwell poco conosciuto che ci manifesta le sue idee attraverso le London Letters, articoli che scrisse durante la sua permanenza in Inghilterra su una importante testata giornalistica. Per il titolo del libro che uscira il 23 giugno 2022 in Italia in tutte le librerie e on line, abbiamo scelto un verso molto evocativo preso da una sua poesia insserita nella pubblicazione.  Molto interessanti sono anche i testi di critica letteraria che George Orwell fa su Sartre, Miller, Kipling e altri.

Un libro da leggere con attenzione per scoprire le sfaccettature che hanno contraddistinto il pensiero di un intellettuale del suo calibro in un momento in cui il mondo stava confrontandosi con uno dei più grandi sconvolgimenti del ventesimo secolo: la Seconda guerra mondiale.

Nel testo tradotto da Gianfranco Strazanti  è presente un bellissimo scritto critico di Mario Faraone.