A seguito dei devastanti terremoti che si sono susseguiti dal 24 Agosto 216 che hanno colpito il centro italia e le Marche nello specifico, 10 studiosi di letteratura italiana di calibro internazionale decidono di unirsi al fine di creare un evento che attirando l’attenzione della comunità scientifica possa aiutare mediante la raccolta di fondi quei territori devastati dal terremoto. Il convegno fu organizzato  il 3 febbraio 2017, all’Università di Londra (IMLR, School of Advanced Study University of London) con il titolo:

Leopardi e i suoi fratelli: Le Marche e la letteratura italiana” ed aveva lo scopo di raccogliere fondi da destinarsi ad azioni concrete nelle aree colpite dal sisma ( Arquata del Tronto  – Amatrice – Accumoli,Ussita (MC) e Visso (MC).

La sfida che la casa editrice ha raccolto e vuole portare avanti ora,  è quella di credere che la cultura può essere uno strumento attivo e funzionale alla  “promozione” e rinascita di un territorio. Il nostro obiettivo sarà quello di realizzare una  pubblicazione ad opera degli studiosi che parteciparono al convegno, il titolo rimarrà
Leopardi e i suoi fratelli: Le Marche e la letteratura italiana”, i fratelli di Leopardi  nello specifico sono poi tutti nostri famosi conterranei, Cecco d’Ascoli – Baldassare Castiglione – Annibal Caro  -Giovan Mario – Crescimbeni -Le accademie marchigiane – Giacomo Leopardi – Sibilla Aleramo – Ivo Pannaggi e il futurismo marchigiano.

L’obiettivo è quello di  far continuare a parlare della nostra terra in ambito accademico e non solo.

Il volume uscirà nel mese di ottobre 2017, nei prossimi mesi, per ogni studioso condivideremo il titolo del testo e una breve sinossi del contenuto che verrà elaborato.

Gli Autori

Simon A. Gilson è Professor in Italian presso l’Università di Warwick (GB).

Ambra Moroncini è docente di lingua e letteratura italiana all’Università del Sussex (GB).

Stefano Jossa è Reader in Italian a Royal Holloway University of London, nonché Visiting Professor per la cattedra De Sanctis presso il Politecnico di Zurigo e Visiting Professor presso l’Università degli Studi di Parma.

Guido Giglioni insegna storia della filosofia rinascimentale presso il Warburg Institute di Londra

Simone Testa (Laurea, Università di Bologna; MA, Università di Edimburgo; PhD, Royal Holloway University of London), attualmente insegna Storia di Firenze presso la ISI (International Studies Institute) a Firenze, ed è Visiting Research Fellow per il Medici Archive Project.

Fabio Camilletti si è formato tra Pisa, Oxford, Parigi, Birmingham e Berlino, ed è Associate Professor in Italian’ presso l’Università di Warwick (GB).

Daniela Cerimonia (BA John Cabot University; MA King’s College London; PhD Royal Holloway, University of London) è Teaching Fellow in Italian a Royal Holloway, University of London.

Olivia Santovetti è Associate Professor in Italian presso l’Università di Leeds (GB)

Katia Pizzi e` Senior Lecturer in Italian Studies presso l’Institute of Modern Languages Research, School of Advanced Study dell’Universita` di Londra, dove dirige il Centre for the Study of Cultural Memory

Colin J. P. Homiski è Research Librarian for the Visual & Performing Arts and Philosophy nella biblioteca di Senate House Library presso l’Università di Londra

Olmo A. Calzolari è MPhil student presso l’Università di Oxford. Sotto la supervisione di Emanuela Tandello, ha lavorato sulla poesia di Scataglini e sulla prosa di Leopardi e Italo Svevo

Emanuela Tandello insegna letteratura italiana moderna e contemporanea presso l’Università di Oxford.